sabato 9 novembre 2013

FIGINI e POLLINI - Architetti italiani (Italian architects)

Luigi Figini (Milano 1903 – 1984) con Gino Pollini (Rovereto, 19 gennaio 1903 – Milano, 25 gennaio 1991) costituì nel 1926 a Milano il Gruppo 7, che diede inizio al movimento razionalista italiano. 
Con i progetti presentati alla I Esposizione di architettura razionale nel 1928 a Roma, e con la villa-studio per un artista costruita alla V Triennale (1933), Figini e Pollini si rivelarono, insieme a Terragni, gli esponenti artisticamente più maturi della scuola lombarda. 
Nel 1934,realizzando le nuove Officine Olivetti a Ivrea, iniziarono con Adriano Olivetti una collaborazione che si protrasse fino al 1957 e che portò, sempre a Ivrea alla realizzazione di due quartieri residenziali (1936-37 e 1939-40), dell'asilo-nido (1939-41) e di un complesso di servizi sociali (1954-57).
Dalle limpide stereometrie di gusto purista del periodo anteguerra, Figini e Pollini sono giunti in opere successive a un'accentuazione espressiva (uso del cemento a vista) in parte consonante con le correnti formalistiche del dopoguerra. 

Opere più recenti sono: complesso industriale Ceramica Pozzi a Sparanise (1960-63); chiese
dei Santi Giovanni e Paolo a Milano (1964-68); concorso per il mercato dei fiori a Pescia (1972).


Principali opere e progetti

Abitazione “Casa del dopolavoro” (studio progettuale) - (1927)

Abitazione “Casa elettrica” alla IV Triennale di arti decorative dell'ISIA a Monza (in collaborazione con altri) - (1930)

Residenza “Villa-studio” per un artista alla V Triennale di Milano - (1933)

Fabbricato in via dell'Annunciata a Milano - (1933/34)


Abitazione detta palafitta al Villaggio dei giornalisti di Milano – (Luigi Figini 1933/35)
© AAF ARCHIVIO STORICO FIGINI


Sala dei Precursori all'Esposizione aeronautica italiana (1934)

Concorso per il Palazzo del Littorio (in collaborazione con altri; studio progettuale) – (1934)

Officine dell'industria Olivetti ad Ivrea – (1934/35)


Asilo nido (Part. interno) e abitazione popolare al Borgo Olivetti ad Ivrea – (1939/40)

Unità abitative per impiegati della Olivetti ad Ivrea – (1940/42)


Villa Manusardi a Cartabbia - (1942)

Fabbricato per unità abitative e direzionale uffici in via Broletto a Milano - (1947/48)

Edificio ad appartamenti di varia tipologia in via Dessiè a Milano - (1951)

Edificio religioso Chiesa della Madonna dei Poveri di Milano - (1952/54)

Struttura a Fascia di servizi sociali - (1954/57)

Fabbricato direzionale ad uffici in via Ulrico Hoepli a Milano – (1955)


Fabbricato industriale della Ico ad Ivrea (in collaborazione con altri) - (1955/57)



Residenza in via Circo a Milano – (1956)


Fabbricati industriali della Manifattura ceramica Pozzi a Sparanise – (1960/63)


Struttura alberghiera e residenze in largo Augusto a Milano (in collaborazione con altri) - (1961)


Chiesa dei SS. Giovanni Battista e Paolo a Milano (1964)



Unità abitativa in fabbricato residenziale ad appartamenti di via Morigi, Milano - (1967/69)

Villa Guida a Guanzate - (1971)

Facoltà di Matematica, Fisica, e Scienze Naturali dell'Università di Palermo al parco d'Orleans (in collaborazione con altri) – (1972/82)

Unità abitative Iacpm a San Giuliano Milanese, Milano (in collaborazione con altri) – (1975)


2 commenti:

Olgica T ha detto...

Interessante adesso conosco 2 architetti,grazie e buon fine settimana Elio!

Anonimo ha detto...

This is really interesting, You are a very skilled blogger.
I've joined your rss feed and look forward to seeking more of
your wonderful post. Also, I've shared your website in my social networks!


Here is my blog - keraplex ()

SprinTrade